Pannello 3 - Approfondimento
Un cumulo di rovine

Nei venti mesi di occupazione del nostro Paese la Resistenza delle donne si fa visibile.

Prima pagina dell’atto costitutivo dei GDD conservato all’Archivio Centrale UDI

Ha forme diverse, per lo più non violente, ed è ad alto rischio. Le donne sono quelle che più tenacemente resistono alle torture che spesso precedono le fucilazioni.

I Gruppi di difesa della donna e per l’assistenza ai combattenti della libertà si costituiscono nel novembre 1943 e tracciano un programma d’azione. Confluiranno poi ufficialmente al 1° congresso 1945 nell’Unione Donne Italiane.

Il Pannello nella Linea del Tempo

Le date che hanno cambiato la percezione della violenza contro le donne in Italia
Le date delle leggi contro le donne
Le date delle leggi delle donne
Le convenzioni internazionali
freccia
marker
1945
Fine II Guerra Mondiale. Decreto Legislativo N. 23 Diritto di voto attivo alle italiane con più di 21 anni tranne le prostitute schedate” le patentate”.
marker
1946
Decreto N. 74 del 10 marzo che dopo un anno riconosce l’eleggibilità delle donne
marker
1946
Referendum Repubblica/Monarchia ed elezione Assemblea Costituente
marker
1946
Convenzione ONU sui diritti umani
marker
1948
Entra in vigore la Costituzione italiana
marker
1948
Convenzione ONU contro la tratta di esseri umani e contro lo sfruttamento della prostituzione altrui
Condividi
visual